Omeopatia : medicina integrata

Omeopatia : medicina integrata

In dermatologia, il campo di elezione dell’omeopatia è rappresentato delle dermatosi a carattere cronico-recidivante (psoriasi, dermatite atopica, dermatite seborroica, orticaria, acne giovanile, rosacea, herpes recidivanti, verruche volgari, dermatosi allergiche, lichen, etc)

Se consideriamo il paziente affetto da una dermatosi cronica, gli obiettivi terapeutici sono essenzialmente di due ordini: il primo consiste nel risolvere il quadro acuto di malattia nel minor tempo possibile, il secondo nell’ottenere un periodo di remissione clinica il più lungo possibile. In generale, la terapia dermatologica è in grado di lavorare bene sulla fase di riacutizzzazione mentre riguardo al mantenimento della remissione clinica gli strumenti a disposizione sono meno efficaci. L’omeopatia può offrire un’importante integrazione per colmare questo “spazio vuoto”, per esempio intervenendo sul “terreno”, riequilibrando e regolando la fisiologia del paziente con lo scopo di mantenere –per quanto possibile- lo stato di benessere riducendo il rischio di recidive (come frequenza ed intensità).

La scelta terapeutica, il livello ed i tempi di integrazione andranno valutati di volta in volta secondo criteri legati alla dermatosi (importanza della DIAGNOSI), al livello di gravità, alla fase clinica (riacutizzazione, stato, remissione), alle attitudini ed alle caratteristiche del paziente che dovrà essere attivamente collaborativo nella relazione terapeutica per poter tempestivamente adattare la terapia in corso all’evoluzione della dermatosi stessa.

Un approccio integrato comprenderà anche il lavoro sullo stile di vita, sull’alimentazione, sugli aspetti psicoemotivi e su tutto ciò che costituisce la globalità del paziente

Leave a Reply